Messaggio dal Presidente

Cari Associati,

Era il 1979 quando presso un notaio di Milano venne costituita AIEA, aderendo subito ad ISACA, fondata dieci anni prima, nel 1969.

In attuazione dello spirito e dei contenuti dell’affiliazione ad ISACA, i Consigli Direttivi hanno sempre operato in modo leale e scrupoloso. ISACA è un’organizzazione viva e innovativa, l’evoluzione e l’ampliamento delle certificazioni disponibili, l’evoluzione di COBIT testimoniano uno sforzo importante che premia gli associati in modo concreto.

Per 40 anni AIEA ha svolto attività a favore dei propri Soci, senza interruzioni. Molte cose sono cambiate in questi 40 anni: l’evoluzione delle scienze e delle tecnologie informatiche hanno mutato il mondo e anche le professioni che ruotano attorno ad esse e nuove ne sono nate.

Nel frattempo, anche fuori del nostro Paese nascevano nuovi chapter e il numero degli associati ISACA è ormai giunto vicino alla cifra di 140.000.

Da oggettive considerazioni riguardanti la complessità di un’organizzazione presente in modo tangibile in tutto il mondo, ISACA ha deciso di standardizzare l’accordo di affiliazione con i Chapter. 

L’operazione si è rivelata complessa per la necessità di conciliare l’impostazione del nuovo “Chapter Affiliation Agreement” alle diverse realtà nazionali, soggette, stato per stato, a disposizioni specifiche sulle Associazioni.

Anche AIEA ha partecipato attivamente e propositivamente al dibattito con ISACA e, nella piena convinzione sull’opportunità di sottoscrivere un accordo conforme anche alle leggi italiane, il Consiglio Direttivo, sentito un parere legale, ha deliberato di rivedere lo Statuto di AIEA per iscriverla, appena possibile, nel registro degli enti del terzo settore.

Con l’occasione lo Statuto è stato rivisto nella forma: nella sostanza rimangono invece intatte le caratteristiche specifiche dell’Associazione, caratteristiche che hanno consentito di costruire di AIEA un’immagine positiva, che ci viene sempre riconosciuta.

La revisione dello Statuto e la conseguente iscrizione al registro comportano importanti benefici. In primis entrare in una categoria di entità giuridiche riconosciute a livello normativo e quindi con obblighi specifici, non modificabili, in particolare a seguito di pressioni esterne. A ciò si aggiungano la garanzia dell’indipendenza economica, un trattamento fiscale di favore e la possibilità di essere destinatari del 5per mille.

La modifica dello Statuto sarà proposta all’Assemblea straordinaria dei Soci che si terrà in chiusura del nostro XXXIII Convegno annuale, a Milano, il 22 ottobre.

Stefano Niccolini - Presidente AIEA

Certificazioni ISACA

CGEIT
CISA
CISM
CRISC
Chi siamo

Qualche informazione in più

Cybersecurity Nexus